Cronotermostati e termostati, differenze

4 febbraio 2020 Off Di admin

Non è ancora chiara a tutti la differenza fra cronotermostato e termostato. Vediamo di fare luce su questo aspetto, che ha una rilevanza sostanziale nella climatizzazione dell’ambiente domestico o lavorativo. I nuovi cronotermostati digitali sono dispositivi nati per regolare i gradi di temperatura ambiente in casa o nei luoghi di lavoro, come si può meglio evincere cliccando su questo portale che esplora ogni aspetto del mondo dei cronotermostati. Sembrerebbe da questa sintetica premessa che non ci siano sostanziali differenze fra un cronotermostato e un termostato che, a quanto parrebbe, dovrebbe garantire lo stesso servizio con una spesa inferiore non dovendo ricorrere alla connessione Wi-Fi. In realtà, non è così semplice, in quanto il termostato e il cronotermostato si assomigliano, ma non sono la stessa cosa, altrimenti non si riuscirebbe a capire cosa è nato a fare questo avanzato dispositivo digitale se già esisteva il suo clone.

Addentrandoci un po’ di più nella materia, si può affermare che il cronotermostato non è soltanto la versione costosa del termostato, ma un dispositivo con specifiche funzioni a sé. Quali? Innanzitutto il cronotermostato, che deve il prefisso a Crono, il nome del dio greco del tempo, è in grado di farci impostare anche posticipato o da remoto il livello di temperatura desiderata e in quali fasce orarie farla partire, con differenze da giorno a giorno o da settimana a week end, quando esigenze diverse di abitudini fanno cambiare anche tempi e modi della climatizzazione domestica.

Un altro vantaggio del cronotermostato rispetto al ‘fratello’ anagraficamente maggiore è rappresentato dal maggiore risparmio energetico che comporta in quanto razionalizza il riscaldamento regolandolo per fasce orarie o giornaliere, quando c’è più bisogno. Un risparmio non indifferente si può ottenere con il cronotermostato programmato in modo da far riscaldare casa al nostro rientro o semplicemente nelle ore e giorni pre-impostati, magari non di notte quando non c’è bisogno o in altre fasce orarie o giornaliere in cui siamo, ad esempio, fuori casa. Un sistema intelligente e ‘salva-consumi’ che si può attivare preventivamente proprio grazie all’azione del cronotermostato. Così facendo, si potrà sorridere più volentieri al postino che ci consegna le bollette delle utenze da pagare.